Questo è lo "Skip Menu" per consentire un rapido accesso alle aree del sito a chi usa browser oboleti o particolari user agent.

Vuoi vedere:

Fine dello Skip Menu. La pagina inizia qui.




Vai allo Skip Menu

Servizi

Categorie


Vai allo Skip Menu

L'organizzazione

  • Artigiana Cooperativa Servizi Arcos La Cooperativa fra Artigiani per servizi tradizionali e innovativi alle Piccole Imprese.

  • SIT Servizi amministrativi, contabili, paghe

  • Finanziamenti di esercizio a tasso fisso e agevolato, consulenza finanziaria.

  • SINCA Servizi per l'ambiente e la sicurezza

  • Confei Organizzazione eventi e manifestazioni, progetti e servizi all'internazionalizzazione.

Confartigianato Persone

  • I.N.A.P.A. Istituto Nazionale di Assistenza e di Patronato per l'Artigianato

  • C.A.A.F. Confartigianato Pensionati e Dipendenti

  • A.N.CO.S. Associazione Nazionale Comunità e Sport

Movimenti


Vai allo Skip Menu

Corrispettivi Telematici

A decorrere dall’1.1.2020 scatta, per la generalità dei commercianti al minuto e soggetti assimilati, l’obbligo di memorizzare elettronicamente ed inviare telematicamente i corrispettivi giornalieri all’Agenzia delle Entrate.

Tale memorizzazione e invio telematico dei corrispettivi giornalieri comporta la necessità di adattare ovvero sostituire il registratore di cassa in uso in quanto, per adempiere a tale obbligo, è necessario essere dotati di un Registratore telematico (RT) in grado di “registrare, memorizzare in memorie permanenti e inalterabili, elaborare, sigillare elettronicamente e trasmettere telematicamente i dati fiscali” all’Agenzia. In particolare, il registratore telematico genera un file XML al momento della chiusura giornaliera, lo sigilla elettronicamente con il certificato dispositivo e lo trasmette all’Agenzia delle Entrate.

A tal fine è previsto il riconoscimento di un contributo, sotto forma di credito d’imposta, per l’acquisto / adattamento degli strumenti in esame pari al 50% della spesa sostenuta con un massimo (per ogni strumento) di € 250 in caso di acquisto ed € 50 in caso di adattamento.  Detto credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione nel mod. F24 (codice tributo “6899”) tramite i servizi dell’Agenzia delle Entrate (Fisconline / Entratel).

Per essere utilizzato ai fini in esame, il registratore telematico deve essere:

  • censito / accreditato mediante la procedura disponibile sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate, dal diretto interessato ovvero dal suo intermediario / consulente delegato (nel modello di delega deve risultare barrato il servizio “Accreditamento e censimento dispositivi”);
  • attivato e “messo in servizio” da un laboratorio abilitato il cui elenco è disponibile sul sito https://www1.agenziaentrate.gov.it/servizi/misuratorifiscali/elenco_labo....

Il registratore telematico è in grado di memorizzare e provvedere “automaticamente” alla creazione del file con i dati dei corrispettivi giornalieri ed al relativo invio (a seguito delle operazioni di chiusura giornaliera) quando risulta “in servizio”. L’invio va effettuato entro 12 giorni dall’effettuazione delle operazioni. 

Per il primo semestre di applicazione dell’obbligo in esame, ossia fino al 30.6.2020 per i soggetti obbligati a decorrere dall’1.1.2020 è prevista l’applicazione delle seguenti disposizioni “di favore”:

  • non sono applicate sanzioni in caso di trasmissione telematica dei corrispettivi all’Agenzia entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione (fermi restando i termini per la liquidazione mensile / trimestrale dell‘IVA);

i soggetti che non riescono a dotarsi di un RT “in servizio” entro l’1.1.2020 possono:

continuare ad emettere scontrino / ricevuta fiscale con il registratore di cassa già in uso;

trasmettere i dati dei corrispettivi giornalieri entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione, utilizzando la procedura messa a disposizione dall’Agenzia (area riservata del portale “Fatture e corrispettivi” - “Corrispettivi per esercenti non in possesso di RT”) direttamente ovvero tramite un intermediario abilitato.

Lunedì, 23 Dicembre, 2019| Confartigianato Ancona - Pesaro e Urbino

Questa notizia appartiene a:

 

Vai allo Skip Menu


Confartigianato Imprese Ancona - Pesaro e Urbino
via Fioretti, 2/A - Ancona | tel 071 22931 - fax 071 2293230
statale Adriatica 33/35 - Pesaro | tel 0721 1712501 - fax 0721 1712497
info@confartigianatoimprese.net |www.confartigianatoimprese.net

Vai allo Skip Menu