LAVORO E WELFAREPATRONATO
Assegno Unico 2022, regole, ISEE e domanda

Il Decreto Legislativo n.230 del 21 Dicembre 2021 che ha reso operativo l’assegno unico e universale peri i figli a carico  in attuazione della delega conferita al Governo lo scorso aprile (legge delega n.46 del 1° aprile 2021).
L’Assegno Unico e Universale farà sintesi di tutti gli aiuti attualmente previsti per i figli introducendo un beneficio economico mensile per le famiglie di lavoratori dipendenti e/o autonomi secondo la condizione economica del nucleo familiare come misurata dall’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente).

 

A CHI SPETTA

L’Assegno è riconosciuto ai nuclei familiari per:

  • ogni figlio minorenne a carico a decorrere dal settimo mese di gravidanza.
  • a ciascun figlio maggiorenne a carico, fino al compimento dei 21 anni di età, in presenza di una delle seguenti condizioni: il figlio maggiorenne a carico frequenti un corso di formazione scolastica o professionale, ovvero un corso di laurea o svolga un tirocinio ovvero un’attività lavorativa con un reddito complessivo inferiore a 8.000 euro o sia registrato come disoccupato e in cerca di un lavoro presso i servizi pubblici per l’impiego o svolga il servizio civile universale.

Sono previste maggiorazioni per ciascun figlio minorenne con disabilità, per ciascun figlio maggiorenne con disabilità fino al ventunesimo anno di età, per le madri di età inferiore a 21 anni, per i nuclei familiari con quattro o più figli.

 

ISEE 2022

Per accedere al beneficio sarà innanzitutto necessario essere in possesso dell’ISEE 2022, presentabile da gennaio.
Gli uffici Caaf di Confartigianato Ancona – Pesaro e Urbino sono a disposizione per la compilazione della DSU necessaria per ottenere l’attestazione ISEE.

 

IMPORTO

Viene determinato in base all’ ISEE del nucleo familiare del figlio beneficiario, tenuto conto dell’età dei figli a carico e di numerosi altri elementi.

In particolare, è prevista:

  • una quota variabile modulata in modo progressivo si va da un massimo di 175 euro per ciascun figlio minore con ISEE fino a 15mila euro, a un minimo di 50 euro per ciascun figlio minore in assenza di ISEE o con ISEE pari o superiore a 40mila euro. Gli importi dovuti per ciascun figlio possono essere maggiorati nelle ipotesi di nuclei numerosi (per i figli successivi al secondo), madri di età inferiore a 21 anni, nuclei con quattro o più figli, genitori entrambi titolari di reddito da lavoro, figli affetti da disabilità;
  • una quota a titolo di maggiorazioni per compensare l’eventuale perdita economica subita dal nucleo familiare, se l’importo dell’assegno dovesse risultare inferiore a quello che deriva dalla somma dei valori teorici dell’assegno al nucleo familiare (componente familiare) e delle detrazioni fiscali medie (componente fiscale), che si sarebbero percepite nel regime precedente la riforma dell’assegno unico universale.

 

COME FARE LA DOMANDA

Gli sportelli del Patronato Inapa, presenti nelle sedi di Confartigianato Imprese Ancona – Pesaro e Urbino, sono a disposizione per presentare la domanda di Assegno Unico nel rispetto del messaggio Inps n.4748 del 31.12.2021.

Si precisa che :

  • per le domande presentate a partire dal 1 Gennaio 2022 al 20 Giugno 2022 l’assegno verrà riconosciuto dalla mensilità di Marzo 2022;
  • per le domande presentate dal 1 Luglio 2022 la prestazione decorre dal mese successivo alla domanda.
ASSOCIATI