AUTORIPARAZIONE
Autoriparazione, Confartigianato al tavolo sull’automotive convocato dal MISE

tavolo automotive mise

Il Presidente di Confartigianato Autoriparazione Alessandro Angelone è intervenuto al tavolo automotive convocato al Ministero dello Sviluppo Economico, alla presenza del Ministro Giorgetti e del Viceministro Pichetto Fratin, con l’obiettivo di definire una strategia di politica industriale finalizzata a sostenere una delle filiere più importanti del Paese.

All’incontro hanno partecipato i rappresentanti di associazioni di categoria, aziende del settore, sindacati e stakeholder di riferimento. Il Presidente Angelone si è detto convinto che la mobilità futura sarà ‘mista’, legata strettamente all’uso che si fa del veicolo e in questo senso non vanno privilegiate fette di mercato a discapito di altre.

Il Presidente di Confartigianato Autoriparazione ha presentato ai rappresentanti del Governo una serie di proposte per sostenere le imprese del settore autoriparazione. A cominciare da una defiscalizzazione a favore del cittadino per tutti gli interventi di manutenzione e riparazione del proprio veicolo con conseguente emersione di quella parte grigia di evasione.

Tra le altre sollecitazioni: incentivare la sostituzione di un vecchio veicolo, anche acquistando un usato di ultima generazione, abolendo le spese di trasferimento di proprietà e prevedendo con un bonus per renderli più appetibili e per chi dismette un veicolo ante euro 3 a benzina ed ante euro 4 senza filtro antiparticolato, dando così impulso concreto all’economia circolare.

Inoltre Angelone ha proposto di ripristinare se non più in corso, gli incentivi all’installazione di impianti GPL e metano sui veicoli datati e la riduzione della tassa di possesso e del premio assicurativo, in funzione del chilometraggio annuale.

ASSOCIATI