CREDITO e BANDI
Bando micro, piccole e medie imprese anconetane

L’Amministrazione comunale di Ancona destina 500 mila euro al sostegno delle micro, piccole e medie imprese (MPMI) locali legate al commercio, artigianato, turismo, cultura e servizi, ritenuti di fondamentale importanza per lo sviluppo locale e per la promozione del territorio.

 

PLAFOND DISPONIBILE

€ 500.000

 

IMPRESE BENEFICIARIE

Possono presentare le domande di finanziamento le micro, piccole e medie imprese aventi sede operativa nel Comune di Ancona e aventi i seguenti codici ATECO:

  • Categoria C – Attività manifatturiere
  • Categoria G – Commercio all’ingrosso e al dettaglio; Riparazione di autoveicoli e motocicli esclusi i codici 45 (vendita autoveicoli) e 46 (commercio ingrosso).
  • Categoria I – Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione
  • Categoria J – Servizi di informazione e comunicazione
  • Categoria M – Attività professionali, scientifiche e tecniche
  • Categoria N – Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese
  • Categoria R – Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento

 

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammessi a contributo gli interventi relativi a:

  • spese per acquisto impianti, strumenti, attrezzature, macchinari, hardware e software necessari per la realizzazione dell’intervento e che permettono di ottenere il miglioramento, il decoro e la sicurezza dell’unità locale;
  • investimenti materiali e immateriali finalizzati a consentire nuovi modelli organizzativi basati sul lavoro agile e sulla distribuzione del personale per turni, avvicendamento nelle sedi;
  • investimenti per la digitalizzazione dei processi produttivi:
  • acquisto di servizi di consulenza finalizzati all’analisi dei cambiamenti introdotti nei mercati di riferimento;
  • materiale e forniture utili alla realizzazione del progetto;
  • sevizi di consulenza, assistenza e supporto alla creazione dio tecnologie e modelli /format innovativi per la diffusione in sicurezza di spettacoli e di eventi culturali;
  • spese per la realizzazione di iniziative promozionali e di attività di marketing e promozione (eventi e attività di animazione connesse alla valorizzazione dell’attività di impresa) anche in relazione alle nuove modalità di fruizione dei prodotti /servizi/eventi culturali a seguito delle misure previste per il contrasto dell’emergenza;
  • servizi di consulenza, assistenza e realizzazione di attività di qualificazione di turismo e ricettività anche in termini di sicurezza sanitaria;
  • servizi di consulenza, assistenza, produzione di contenuti culturali innovativi (arte, multimedia, realtà virtuale);
  • progettazione, direzione lavori e coordinamento sicurezza di interventi di cui al punto precedente nel limite massimo del 10% del costo complessivo del progetto ammesso a finanziamento;
  • investimenti e spese di consulenza/assistenza finalizzate ad incrementare la produttività, innovare i processi organizzativi, diversificare i servizi e innovare i canale di vendita, anche attraverso l’ICT;
  • spese relative al personale direttamente coinvolto nel progetto calcolate in base ad un tasso forfettario del 20% dei costi diretti di tale operazione diversi dai costi del personale.

 

CONTRIBUTO

Coprirà il 100% delle spese sostenute dal singolo beneficiario, fino a un massimo di 5 mila euro a partire dal 1 marzo 2020 ed entro 180 giorni a decorrere dalla pubblicazione della determinazione di approvazione dell’elenco delle domande ammissibili e di concessione dei contributi.

 

TEMPI, MODALITÀ DI REALIZZAZIONE E SCADENZA

La procedura di richiesta si svolgerà on line sul portale SIGEF della Regione Marche (https://sigef.regione.marche.it) e sarà “a sportello”. Il bando resterà aperto dall’1 al 30 giugno 2021.

 

Vuoi essere ricontattato e ricevere una consulenza gratuita?
COMPILA IL FORM

 

Per informazioni: Area Credito Confartigianato

Tel: 071 2293223328 3073025

Email: credito@confartigianatoimprese.net

ASSOCIATI