CREDITO e BANDIAPERTO
Bando workers buy out per imprese cooperative 2022

La Regione Marche intende concedere contributi alle cooperative costituite da lavoratori, coinvolti in crisi aziendali e in stato di mobilità, che intendono riavviare l’attività produttiva costituendosi in cooperativa.

 

PLAFOND DISPONIBILE

250.000 €

 

IMPRESE BENEFICIARIE

Possono presentare le domande di finanziamento le imprese cooperative ed i loro consorzi che svolgono attività economica a scopo mutualistico iscritte all’Ufficio del registro Imprese della camera di commercio nonché all’albo statale delle società cooperative, con sede legale e operative nella Regione Marche e le cooperative sociali iscritte all’ apposito albo di cui all’art. 3 della L.R. 18/12/2021 n. 34.

 

INTERVENTI E SPESE AMMISSIBILI

La Regione concede un contributo a fondo perduto per gli investimenti effettuati per finanziare la riattivazione degli impianti produttivi avviati a seguito di un piano di ristrutturazione aziendale; per le spese di gestione sostenute nel primo anno di attività (con esclusione di quelle riferite al costo del lavoro) e per l’assistenza tecnica attraverso un tutor in fase di avvio dell’attività, per un periodo comunque non superiore ad un anno, secondo i criteri indicati dal presente bando.

Nel caso di forme di aggregazione tra cooperative possono essere ammessi a finanziamento anche progetti che non abbiano previsto inserimenti lavorativi (ovvero con il personale già in forza). Sono ammissibili progetti di investimento con importi di almeno € 10.000,00.

a) Spese di investimento: installazione di impianti finalizzati all’espletamento dell’attività tipica della cooperativa e loro consorzi, sia in immobili di proprietà, sia in immobili in locazione, inclusi gli investimenti per la gestione energetico-ambientale, acquisto di attrezzature e macchinari, hardware e attrezzature per ufficio (arredi da ufficio, centralini telefonici, computers, tablet, smartphone e impianti necessari per il funzionamento di quest’ultimi), autoveicoli nuovi (sono finanziabili esclusivamente quelli strumentali al tipo di attività espletata), software e allacciamento a reti telematiche, marchi, brevetti, e licenze d’uso.

Sono ammesse le spese sostenute (fatturate e interamente pagate) dal 01/01/2021 fino la fine del progetto.

 

b) Spese di gestione (spese per la predisposizione del progetto con l’importo massimo ammissibile è pari a €. 1.500,00): canoni di locazione per macchinari e attrezzature e canoni locazione di immobili, questi ultimi comunque previsti da contratti registrati presso l’Ufficio del Registro e spese per la manutenzione e l’assistenza tecnica di macchinari e attrezzature ammesse a finanziamento, consulenze organizzative per lo sviluppo dell’impresa, spese generali forfettarie non oltre il 5% delle spese di investimento totali, che includono spese per consulenze e tenuta di spese contabili, spese per cancelleria, telefoniche e utenza internet, spese per consumi di energia elettrica, acqua e riscaldamento ed eventuali altre spese di cui sia documentata la necessità ai fini della realizzazione dell’attività proposta, richieste in sede di progetto ed approvate dal Settore competente della Regione Marche (sono escluse le spese notarili per la costituzione della cooperativa).

 

c) Tutor: la cooperativa e loro consorzi possono proporre un tutor, singolo professionista o società, di fiducia o avvalersi della facoltà di non richiedere il tutor ed il relativo contributo. In ogni caso il tutor, singolo professionista o società, deve essere esperto in materia di gestione di società cooperative, per il quale viene riconosciuto un limite massimo di spesa pari a € 1.500,00.

 

Rientrano nel bando le spese effettuate a partire dal 01/01/2021.

Il costo totale del programma di investimento non deve essere inferiore ad € 10.000.

I progetti devono essere completati entro 10 mesi dalla notifica del contributo salvo concessione proroga di ulteriori 60 giorni.

 

CONTRIBUTO CONCEDIBILE E TEMPISTICA

Il contributo concedibile è pari al 50% del totale delle spese ammissibili per ogni cooperativa o i loro consorzi. Il contributo, per le spese di gestione e per l’assistenza tecnica prestata dal tutor, è riconosciuto nei limiti del 20%.

Le domande di contributo possono essere presentate dal 30/06/2022 al 15/09/2022 obbligatoriamente tramite mezzo PEC all’indirizzo regione.marche.artigianatoindustria@emarche.it.

 

Vuoi essere ricontattato e ricevere una consulenza gratuita?
COMPILA IL FORM

 

Per informazioni: Area Credito Confartigianato

Tel: 071 2293223328 3073025

Email: credito@confartigianatoimprese.net