CREDITO e BANDI
Contributo straordinario alle imprese alluvionate

Art. 1 –  Premessa

  1. La CONFARTIGIANATO IMPRESE ANCONA – PESARO E URBINO, avente sede legale in Ancona alla Via Fioretti n.2/A, a seguito del disastroso evento atmosferico di straordinaria portata e di notevole gravità ed eccezionalità che ha investito le Province di Ancona – Pesaro e Urbino (di seguito “bacino alluvionato”) lo scorso 15/09/2022, ha stanziato un fondo in sede di Consiglio Direttivo del 22/09/22 avente finalità di sostegno alle micro e piccole imprese associate che abbiamo subito l’evento alluvionale.
  2. L’intervento di cui alla presente offerta si configura come una misura straordinaria volta a supportare in modo concreto e rapido le micro e piccole imprese colpite dall’evento alluvionale e per favorire il ripristino delle attività, la tutela del territorio e dell’occupazione.
  3. Tale fondo è destinato ad erogare un contributo in favore delle micro e piccole imprese associate attraverso le società di servizi controllate dal Sistema CONFARTIGIANATO IMPRESE ANCONA – PESARO E URBINO finalizzato a sostenere e/o ridurre e/o azzerare il costo sostenuto da dette imprese associate limitatamente all’imponibile fiscale di cui al D.P.R. N.633/72, per l’annualità 2023, con le modalità e nei termini di precisati nel relativo Regolamento attuativo
  4. I servizi offerti dalle Società appartenenti al sistema CONFARTIGIANATO IMPRESE ANCONA – PESARO E URBINO saranno indicati nei singoli contratti che sono stati/verranno sottoscritti dalle imprese beneficiarie del contributo.

 

Art. 3 – Finalità

  1. L’obiettivo della presente offerta è quello di creare le condizioni per un concreto supporto ed una rapida ripresa in favore delle micro e piccole imprese associate danneggiate dall’alluvione a decorrere dal 15/09/2022.

 

Art. 4 – Requisiti di accesso

  1. Possono essere ammesse a partecipare alla presente misura di sostegno le micro e piccole imprese che si trovano in possesso di tutte le condizioni di seguito indicate:

a) alla data del 15/09/2022 avevano la sede legale nel bacino alluvionato risultato danneggiato per effetto dell’evento alluvionale

b) hanno presentato alla Regione Marche la dichiarazione di censimento dei danni subiti e/o allegano documentazione comprovante i danni subiti ( ad esempio perizia tecnica, autocertificazione, materiale fotografico)

c) risultano associate a CONFARTIGIANATO IMPRESE ANCONA – PESARO E URBINO ed in regola con il tesseramento

d) dichiarino di usufruire dei servizi presso una delle società appartenenti e/o collegate al Sistema CONFARTIGIANATO IMPRESE ANCONA – PESARO E URBINO

e) essere associate a CONFARTIGIANATO IMPRESE ANCONA – PESARO E URBINO e si impegnano ad usufruire dei servizi erogati dalle società ad essa appartenenti e/o collegate per il triennio 2023-2024-2025, pena la revoca della misura di sostegno.

 

Art. 5 – Modalità e termini per la presentazione delle domande

  1. Le imprese in possesso dei requisiti di cui all’art. 4 possono presentare le domande via mail all’indirizzo sos@confartigianatoimprese.net, ovvero personalmente presso la Sede di Ancona sotto indicata dove potranno avere una specifica assistenza tecnica nella compilazione: CONFARTIGIANATO IMPRESE ANCONA – PESARO E URBINO, Via Fioretti n.2/a, 60131 ANCONA, dal lunedì al giovedì dalle ore 8:30 alle ore 13:00 e dalle ore 14:30 alle ore 17:30, venerdì dalle ore 8:30 alle ore 13:00 e dalle ore 14:30 alle ore 16:30. Referente: Dott. Luca Bocchino
  1. Le domande potranno essere presentate dal giorno 21/11/2022 ed entro il 21/12/2022, utilizzando lo specifico modello predisposto. Non saranno prese in considerazione le domande di partecipazione pervenute oltre il termine previsto.
  1. Può essere presentata una sola domanda per ciascuna impresa.

 

Art. 6 – Controlli / Revoca delle misure di sostegno

  1. CONFARTIGIANATO IMPRESE ANCONA – PESARO E URBINO istituirà una apposita Commissione che effettuerà i dovuti controlli, anche a campione, circa la veridicità delle dichiarazioni rese ai fini della erogazione delle misure di sostegno.
  2. La Commissione redigerà un elenco delle imprese che avranno presentato la domanda nonché verificherà la sussistenza dei requisiti formali e di merito di cui all’art.4, tenendo in considerazione i danni subiti da ciascuna impresa nonché la tutela dell’occupazione, ciò nel rispetto di quanto previsto dal Regolamento attuativo.
  3. Il venir meno dei requisiti richiesti ovvero la cessazione dell’impresa all’Albo delle Imprese comporterà la automatica revoca delle misure di sostegno.

Informativa art. 13 D.Lgs. 30.6.2003 n. 196 e succ. modiche e integrazioni (privacy)

 

SCARICA LA DOMANDA