CORONAVIRUS
Coronavirus: limitati gli spostamenti da e per la provincia di Ancona

Dopo il confronto tra il CTS, il ministro della salute Speranza e il presidente della Regione Marche, è arrivata la comunicazione ufficiale. Da mercoledì 17 febbraio fino a sabato 20 febbraio, la provincia di Ancona avrà una sorveglianza speciale. Sarà infatti vietato entrare e uscire dal territorio della provincia senza giustificato motivo.

Il presidente Acquaroli: “Dopo il confronto con l’Istituto Superiore di Sanità e d’accordo con il Ministero della Salute, da domani mattina alle ore 8 fino alle ore 24 di sabato, sono limitati gli spostamenti da e per la provincia di Ancona, salvi gli spostamenti per comprovate esigenze lavorative, per motivi di salute e di studio e per il rientro nella propria residenza, domicilio o abitazione. Per spostarsi sarà necessaria l’autocertificazione. Un provvedimento precauzionale necessario per mitigare i flussi dei cittadini e monitorare l’andamento del contagio, soprattutto in riferimento alla variante inglese, sul territorio anconetano e nel resto della nostra regione. La situazione epidemiologica è sotto costante monitoraggio, vi terrò aggiornati se dovessero esserci novità”.

 

Modello autodichiarazione Scarica l'ordinanza

 

ASSOCIATI