CREDITO E BANDI
Dal 1 gennaio 2021 nuove regole europee di Default

A partire dal 1° Gennaio 2021, anche gli istituti di credito italiani applicheranno le nuove regole europee in materia di classificazione delle controparti inadempienti (meglio conosciuto come “default”).

La nuova disciplina, ovvero la Nuova definizione di Default, stabilisce criteri e modalità più restrittive in materia di classificazione a default rispetto a quelli finora adottati, con l’obiettivo di armonizzare la regolamentazione tra i diversi paesi dell’Unione Europea.

principali cambiamenti introdotti prevedono che le banche definiscano automaticamente come inadempiente il cliente che presenta un arretrato da oltre 90 giorni, il cui importo risulti, allo stesso tempo:

PER PRIVATI E PMI
Superiore ai 100€ e superiore all’1% del totale delle esposizioni verso il Gruppo bancario

PER LE IMPRESE
Superiore ai 500€ e superiore all’1% del totale delle esposizioni verso il Gruppo bancario

Secondo la nuova normativa l’azienda potrà uscire dal default trascorsi tre mesi dalla cessazione delle circostanze che hanno portato a tale classificazione.

Attenzione: dal 01/07/2021, per non precludere l’accesso a nuove forme di creato,  sarà fondamentale rispettare le scadenze dei propri debiti ed evitati sconfini anche di modesta entità.

ASSOCIATI