LAVORO
Decreto Milleproroghe: misure di interesse per datori di lavoro

Decreto milleproroghe d.l. n. 183/2020 convertito in legge n. 21/2021. Di seguito tutte le misure di interesse per datori di lavoro.

DIFFERIMENTO TERMINI DI DECADENZA AMMORTIZZATORI SOCIALI (art. 11 comma 10-bis)

I termini di decadenza per l’invio delle domande di accesso ai trattamenti di integrazione salariale con causale Covid-19 ed i termini di trasmissione delle rendicontazioni necessarie al pagamento degli stessi, scaduti entro il 31/12/2020, sono differiti al 31/03/2021.

 

SMART WORKING – PROCEDURA SEMPLIFICATA (art. 19)

Proroga al 30/04/2021 della procedura semplificata per la comunicazione dell’adozione di smart working.

 

SORVEGLIANZA SANITARIA LAVORATORI FRAGILI (art. 19)

Proroga al 30/04/2021 dei termini relativi alla sorveglianza sanitaria per i cd. lavoratori fragili, ovvero l’obbligo da parte dei datori di lavoro pubblici e privati di assicurare la sorveglianza sanitaria eccezionale dei lavoratori fragili, anche nei casi in cui il datore non sia tenuto alla nomina del medico competente, provvedendo attraverso l’apposita nomina di un medico competente o avvalendosi dei servizi territoriali Inail.

 

ULTERIORE DETRAZIONE FISCALE (art. 22 sexies)

Con riferimento all’ulteriore detrazione fiscale, qualora in sede di conguaglio emerga che la non spettanza della detrazione riconosciuta in corso d’anno, se di ammontare superiore a € 60 la stessa può essere restituita in forma rateale a partire dalla retribuzione che sconta gli effetti del conguaglio.

La restituzione rateale, precedentemente prevista in numero otto rate, viene allungata a numero dieci rate.

ASSOCIATI