TRASPORTI
Il 22 settembre il convegno ‘Le Infrastrutture come volano dell’economia’

Convegno-trasporti-confartigianato-ancona-pesaro

Si terrà in presenza e anche in collegamento online il prossimo mercoledì 22 settembre, alle ore, 18 presso il Centro Direzionale Confartigianato Imprese di Ancona in Via Fioretti 2/A, il convegno “Le infrastrutture come volano dell’economia” che vedrà la partecipazione dell’On. Giancarlo Cancelleri, Sottosegretario al Ministero alle Infrastrutture, del Presidente della Giunta regionale Francesco Acquaroli, dell’Assessore alle Infrastrutture e Viabilità della regione Marche Francesco Baldelli, e dell’Assessore al Porto di Ancona Ida Simonella.

Interverranno anche l’Ammiraglio Giovanni Pettorino Commissario Straordinario AdSP Mare Adriatico Centrale, Carmine Bassetti, Presidente di Ancona International Airport, Marco Carpinelli Presidente Interporto Marche, Paolo Mariani Direttore generale Confidi UNI.CO., i dirigenti di Confartigianato Imprese Ancona – Pesaro e Urbino, il Presidente Graziano Sabbatini, il Segretario Marco Pierpaoli e Gilberto Gasparoni, Segretario regionale di Confartigianato Trasporti Marche.

Un appuntamento di grande importanza, al quale sono stati invitati parlamentari, consiglieri regionali, i sindaci e gli imprenditori dell’autotrasporto e della logistica, per fare il punto sullo stato di avanzamento di vari progetti per le infrastrutture locali, definire le prossime priorità e comprendere quali sono le opportunità di utilizzo delle importanti risorse previste dal PNRR.

Quello delle infrastrutture è un comparto in sofferenza nella nostra regione, sia per la carenza delle reti telematiche e di quelle viarie, sia per la necessità di completare e promuovere i poli infrastrutturali esistenti. Particolare attenzione meritano diverse questioni: la necessità del completamento della rete stradale regionale (come le trasversali, Fano Grosseto, la pedemontana Fabriano Muccia – Pergola, la A14 nelle Marche sud, la realizzazione del casello A14 in prossimità di Pollenza) e la necessità della realizzazione dell’uscita a nord per il porto di Ancona. Poi gli appalti delle grandi opere, come il completamento della nuova darsena e l’allungamento della Banchina Marche, ancora bloccata, e l’escavo dei fondali a una profondità di 14 metri e circa 100 milioni di euro fermi da anni. Fondamentali anche il riutilizzo dell’area ex Silos ed il recupero dell’immobile ex Tubimar, polo nevralgico per la logistica.

Sempre per quanto riguarda il porto di Ancona, necessaria la sistemazione della viabilità interna, con l’urgenza dell’eliminazione delle lunghe code per superare il semaforo in prossimità dell’ospedale di Torrette e la realizzazione del sovrappasso; particolare rilevanza riveste anche il sistema nautico, dai cantieri navali a quelli del lusso, fino alla diportistica e al traffico croceristico, per lo sviluppo economico del territorio.

Poi il tema Interporto, da rilanciare dopo il risanamento, per ottenere un’integrazione ottimale con lo scalo ferroviario e con la nuova, adiacente piattaforma Amazon. Quest’ultima, se realizzata, avrà un importante impatto sull’intero sistema imprenditoriale marchigiano, con opportunità di sviluppo notevoli per il comparto della logistica e per il settore manifatturiero.

Infine, la questione Aeroporto, una infrastruttura fondamentale che, se adeguatamente sostenuta con interventi adeguati, potrà collegare l’intero sistema produttivo dell’Italia centrale con il mondo, e consentirà anche uno sviluppo turistico importante delle regioni adriatiche, grazie all’incremento del flusso passeggeri.

Il convegno rappresenta un’occasione unica di confronto e aggiornamento, a cui gli imprenditori, i trasportatori, gli operatori della logistica sono invitati a partecipare in presenza oppure in collegamento online, registrandosi all’apposito link.

REGISTRATI AL CONVEGNO
ASSOCIATI