IN EVIDENZA
Il Capo dello Stato riceve il Presidente Granelli. Attenzione ai valori delle piccole imprese

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto venerdì 16 Aprile al Quirinale il Presidente di Confartigianato Imprese Marco Granelli e il Segretario Generale Vincenzo Mamoli. Il Presidente di Confartigianato ha evidenziato al Capo dello Stato i valori espressi dall’artigianato e dalle micro e piccole imprese ed il ruolo svolto da Confartigianato quale associazione di prossimità che, anche durante la crisi pandemica, ha saputo essere al fianco degli imprenditori e, profondamente partecipe del bene comune, ha contribuito alla coesione sociale, offrendo sostegno alle comunità. Granelli ha citato, a tale proposito, l’iniziativa realizzata dagli artigiani di Confartigianato a Bergamo con la costruzione dell’ospedale da campo per l’emergenza Covid e, sul fronte degli strumenti di sussidiarietà propri dell’artigianato, l’impegno profuso dal Fondo di solidarietà bilaterale dell’artigianato per erogare prestazioni di sostegno al reddito e da Sanarti per fornire servizi e assistenza di sanità integrativa agli artigiani e ai loro dipendenti.

Il Presidente Mattarella ha espresso consapevolezza e riconoscimento per il ruolo svolto da Confartigianato e dall’artigianato e dalle piccole imprese e ha sottolineato l’attenzione che viene loro dedicata nei provvedimenti per affrontare la crisi.

“Quello dell’artigianato – ha aggiunto il Presidente Granelli – è un sistema di impresa diffusa che nel proprio Dna incorpora i valori della sostenibilità economica, sociale e ambientale. La crisi ha colpito duramente, mettendo a rischio operativo il 30 per cento delle nostre aziende. Ma i nostri imprenditori hanno anche mostrato grandi capacità di resilienza e ora vogliamo contribuire a costruire il rilancio del Paese e a dare un futuro alle nuove generazioni, pronti come sempre a fare la nostra parte con senso di responsabilità e coscienza civica. Per questo confidiamo in un impegno deciso per accelerare la campagna vaccinale e realizzare, con il Piano nazionale di ripresa e resilienza, le riforme indispensabili alla ripresa economica e a restituire fiducia ai cittadini”.

ASSOCIATI