IMPIANTI
Impianti e FER, le novità del Dl Semplificazioni

E’ stato pubblicato il testo del D.L. 77 del 31.05.21, che recepisce l’emendamento proposto da Confartigianato Impianti: all’art.32 quater, è stata inserita la norma per cui dal 1.1.2022, i titoli di qualificazione degli installatori di impianti a fonti rinnovabili siano inseriti nella visura camerale delle imprese dalle Camere di Commercio, che li ricevono dai soggetti che li rilascia.

L’articolo a tal fine, sostituisce il c.7 dell’art. 15 del D.Lgs. 28/11 la cui norma dispone che i titoli di qualificazione siano resi accessibili al pubblico per via informatica, a cura del soggetto che li rilascia.

Si tratta con grande tenacia e soddisfazione stiamo riuscendo, non senza imprevisti e difficoltà ad affermare i seguenti principi, seppur il percorso sia ancora in itinere:

1) che i patentini FER ed FGAS possono essere acquisiti solo dai Responsabili Tecnici onde evitare la creazione di figure ibride dal punto di vista tecnico;
2) che i corsi di rinnovo e mantenimento (specie per i FER) dovranno riguardare solo le lettere del DM 37/08 di cui si è in possesso;
3) che l’iscrizione in Visura Camerale sarà obbligatorio e soprattutto dovrà essere non a titolo oneroso, così anche per altre qualifiche come F-GAS.

Su questo Confartigianato ed in particolare Confartigianato Impianti, stanno da anni lavorando per il conseguimento e rafforzamento di tali obiettivi.

Non ultimo, il tema della semplificazione amministrativa e dei percorsi formativi per cui è previsto un tavolo tecnico con il Ministero dello Sviluppo Economico e della Transizione Ecologica a cui siederà Confartigianato.

ASSOCIATI