CORONAVIRUS
Le Marche da lunedì 26 aprile in zona gialla

Le Marche torneranno in zona gialla la prossima settimana, da lunedì 26 aprile, secondo la nuova classificazione delle regioni comunicata dal Ministero della Salute. Ne ha dato notizia il Presidente Francesco Acquaroli.

Dal 26 aprile 2021, come stabilito dal nuovo Decreto Riaperture, nella zona gialla sono consentite le attività dei servizi di ristorazione con consumo al tavolo esclusivamente all’aperto, a pranzo e a cena, nel rispetto dei limiti orari agli spostamenti in vigore. Resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti, che siano ivi alloggiati.

Fino al 15 giugno 2021, nella zona gialla, è consentito lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata una volta al giorno, dalle 5 alle 22, a quattro persone oltre a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. Le persone che si spostano potranno portare con sé i minorenni sui quali esercitino la responsabilità genitoriale e le persone con disabilità o non autosufficienti conviventi.

E’ consentito lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva anche di squadra e di contatto e ripartono le attività culturali: gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, live-club e in altri locali o spazi anche all’aperto sono svolti esclusivamente con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi, sia per il personale.

ASSOCIATI