CREDITO
MISE, Startup e PMI innovative: investimenti agevolati per oltre 102 milioni di euro

start up finanziamenti ict

7.567 le domande finora ammesse all’incentivo. Forte incremento nel mese di aprile

Gli investimenti destinati a Startup e Pmi Innovative hanno registrato un forte incremento nel mese di aprile 2021, passando da 27 milioni a oltre 102 milioni di euro. “Si tratta di finanziamenti agevolati attraverso l’incentivo del Ministero dello Sviluppo Economico – spiega Federico Abbondanzieri, Responsabile Area Credito Confartigianato AN-PU- che è stato avviato lo scorso 1° marzo 2021”.

“La misura prevede la concessione di un credito d’imposta del 50% in favore delle persone fisiche che investono nel capitale di queste imprese, nei limiti delle soglie fissate dal regime de minimis”.

“Al 30 aprile le operazioni di investimento complessivamente ammesse sono state 7.567, rispetto alle 1.688 di fine marzo, mentre le agevolazioni concesse, dai 13 milioni di fine marzo, hanno raggiunto la cifra di 46 milioni di euro. Le imprese che hanno presentato le richieste sono complessivamente 1.164”.

“Gli incentivi – conclude Abbondanzieri – sono stati finora maggiormente richiesti da Startup e Pmi Innovative che operano prevalentemente nei settori dell’ICT, del manifatturiero e dei servizi di consulenza e ricerca e sviluppo”.

Le imprese interessate potranno continuare a presentare domanda al Ministero per richiedere l’agevolazione attraverso la piattaforma online.

ASSOCIATI