EVENTI
Pikkanapa 2021, il Festival a Jesi dal 3 al 5 settembre

Dal 3 al 5 settembre, Piazza Federico II a Jesi tornerà ad animarsi grazie ai colori e dei sapori dei prodotti realizzati con una materia prima unica ed eccezionale, la canapa, protagonista assoluta della tre giorni assieme al peperoncino. Tutto questo grazie al Festival Pikkanapa 2021, che torna a Jesi nel primo weekend di settembre

Giunto alla sua settima edizione, negli anni il Festival ha continuato a ricevere grande consenso di pubblico, con un alto numero di presenze registrate, arrivando fino a punte di 40mila visitatori, come spiega Luigi Loscalzo, maestro cioccolatiere jesino titolare de la ‘Dolcevita’ e dirigente Confartigianato Ancona – Pesaro e Urbino, tra i principali organizzatori della manifestazione. Confartigianato  ha sempre sostenuto le attività di valorizzazione culturale delle tradizioni del nostro territorio e il Festival Pikkanapa è una delle manifestazioni che vanno in questa direzione.

“La canapa è la coltura regina della Vallesina – racconta Loscalzo – usata fin dal secolo scorso nel nostro territorio per svariate finalità, tra cui la produzione di corde, ad esempio. Si tratta di una coltura tradizionale che tuttora continua a essere molto importante per l’economia locale e su cui è necessario riportare l’attenzione, per creare nuove opportunità di sviluppo del territorio”.

Il Festival ha anche questo scopo: “Si tratta di un evento che abbiamo pensato fin dall’origine come strumento di promozione della canapa della Vallesina – spiega Loscalzo – perché è una coltura che può essere utilizzata sia per uso alimentare, ad esempio per la produzione di pasta, olio, farina e biscotti, ma anche per la realizzazione artigianale di prodotti come la carta o i tessuti”.

“Tutta la Vallesina – prosegue Loscalzo – si caratterizza storicamente per attività economiche di questo tipo ed è importante sostenere le nostre imprese attive nel settore dando visibilità alle loro produzioni con eventi come Pikkanapa. Bisogna generare attenzione su un comparto estremamente attivo e in grado di garantire uno sviluppo su più fronti al nostro territorio, da quello enogastronomico fino a quello della realizzazione di manufatti di alto artigianato”.

Pikkanapa è anche l’unico festival di questo genere in Italia, in cui vengono celebrati assieme canapa e peperoncino: “Abbiamo pensato alla valorizzazione del peperoncino assieme alla canapa perché anche questa coltura è importante e ha un bel successo nelle nostre zone. Si tratta di un modo per creare un circolo virtuoso tra i vari operatori dei settori, mettere in comune le forze e divenire tutti insieme promotori dello sviluppo economico del territorio. Canapa e peperoncino assieme, dunque, come due tipi di ingredienti che possono portare benefici su più fronti, anche quello della tutela della tradizione culturale locale”.

“La manifestazione si tiene in centro, nella centrale Piazza Federico II a Jesi – continua Loscalzo – e potrà creare movimento anche per le attività economiche e i negozi che insistono nella zona, grazie all’arrivo dei visitatori del Festival. Organizzeremo anche veri e propri laboratori sulla produzione della carta e anche sulla realizzazione di tessuti, per dare rilievo anche a questo tipo di attività, oltre a quelle gastronomiche”.

Poi un augurio per il prossimo futuro: “Auspichiamo che Pikkanapa funga anche da volano per altri eventi e iniziative di valorizzazione della canapa che possano svolgersi durante tutto il resto dell’anno – conclude Loscalzo – perché è importante portare avanti una promozione continua anche dopo l’estate che consenta alle imprese una visibilità costante”.

 

Il programma del Festival

Anche quest’anno il festival sarà caratterizzato dall’esposizione dei prodotti tipici da parte delle imprese, dalla presenza degli stand gastronomici street food ‘Tiello STREETto’, la novità di quest’anno: si tratta di un brand che si occupa di organizzare eventi a tema Street Food in tutta Italia e che stupirà i visitatori con piatti a base di Peperoncino e Canapa.

Poi i laboratori creativi artigianali, momenti di confronto con esperti del settore e anche da incontri con ospiti speciali, protagonisti del mondo della lavorazione della canapa o del peperoncino.

Si parte venerdì 3 settembre con l’apertura degli stand espositivi e di street food a partire dalle ore 17, e si continuerà sabato con il primo laboratorio di tessitura in piazza per bambini, a partire dalle ore 18.00. Ogni giorno sarà poi possibile assistere alle dimostrazioni di produzione di carta naturale fatta a mano utilizzando fibre vegetali, cotone e canapa.

La giornata di sabato 4 sarà dedicata al peperoncino con un convegno a tema che si svolgerà nel cortile del Museo Federico II alle ore 18.00.

Domenica alle ore 18, si svolgerà il Convegno “Canapa 2022: Problematiche e obiettivi in una società (in teoria) sempre più green”. Un incontro tra tecnici, politici ed esperti del settore per cercare di fare chiarezza sulla situazione della canapa in Italia tra le ultime leggi e sentenze sul tema.

 

Normativa anti-Covid e Green Pass

Nel rispetto delle normativa anti COVID non ci saranno varchi d’ingresso, ma sarà necessario il Green Pass per circolare nell’area della manifestazione. Saranno effettuati controlli a campione da parte delle Forze dell’ordine per verificarne il possesso.

Scarica il programma
ASSOCIATI