FORMAZIONE
Scuola per imprenditori, successo per la 15° edizione

Soddisfazione per la 15° edizione della Scuola per Imprenditori di Confartigianato, appena conclusasi, che si è svolta in modalità quasi totalmente online in questo 2020, a causa dell’emergenza Covid in corso. Sono 70 gli imprenditori diplomati che hanno seguito l’intero ciclo formativo, con picchi di oltre 250 iscritti per i singoli webinar.

Un’iniziativa in cui Confartigianato ha fortemente creduto, nonostante le difficoltà create dall’emergenza sanitaria, spostando le lezioni dalla sede fisica del Centro direzionale di Via Fioretti alla piattaforma on line GoToMeeting, da aprile a dicembre. Il ciclo di incontri è stato organizzato con la collaborazione del Dipartimento di Management dell’Università Politecnica delle Marche e con il patrocinio della Camera di Commercio delle Marche. I 9 seminari, totalmente gratuiti, sono stati coordinati dal Prof. Gian Luca Gregori, Rettore dell’Università Politecnica delle Marche, affiancato da un team del mondo accademico, economico e politico. Dal processo di pianificazione finanziaria, alla comunicazione, ai nuovi modelli organizzativi e sanitari fino all’organizzazione e la gestione delle risorse umane in epoca di coronavirus.

“Abbiamo voluto mettere a completa disposizione degli imprenditori le eccellenze a livello universitario e manageriale – ha detto il Presidente di Confartigianato Imprese Ancona – Pesaro e Urbino, Graziano Sabbatini – perché vogliamo credere nelle nostre imprese offrendo loro un sostegno concreto, tramite il confronto con professionisti d’eccellenza. Un segnale importante per ribadire che noi ci siamo – ha concluso – e che lavoriamo accanto alle nostre aziende per dare loro una risposta, aiutandoli a perseguire il cambiamento dettato da questa pandemia. Per fare questo, infatti, devono essere pronte a ripensare i modelli di business attuali con nuovi strumenti e conoscenze in mano, divenendo così più competitive in un mercato in profonda trasformazione”.

“E’ un progetto di assoluta eccellenza per il piano formativo messo in campo – ha proseguito il Segretario generale Marco Pierpaoli – e noi crediamo fortemente nel valore della formazione imprenditoriale come strumento per progettare la ripartenza, tramite l’acquisizione di nuove competenze, con le possibilità di approfondimento messe gratuitamente a disposizione dei nostri imprenditori”.

Tema centrale del percorso didattico, le strategie per affrontare il post-corona virus, per organizzare la ripartenza e per dotare le nostre imprese di una visione per il futuro. Affrontati tutti i temi più importanti del fare impresa, a partire dal processo di pianificazione finanziaria nell’era post covid-19, per passare poi alla comunicazione, oggi rivoluzionata da nuovi strumenti e approcci. Poi i nuovi modelli organizzativi lavorativi che l’emergenza sanitaria ha portato all’attenzione dell’opinione pubblica, come lo smart-working, la gestione del lavoro con nuove piattaforme tecnologiche e la gestione delle stesse risorse umane in un contesto di crisi come l’attuale, per la loro motivazione e valorizzazione.

ASSOCIATI